Pierre Précieuse 2019 Alexandre Bain

Altre caratteristiche

Pierre Précieuse è un Sauvignon in purezza in cui la componente calcarea del terreno spicca in modo evidente, regalando al vino grande freschezza, con bellissime note agrumate. Da vigne di età media di 35 anni, vendemmia manuale e fermentazione spontanea con lieviti indigeni, affina in legno grande per 36 mesi.   


Alexandre Bain è un vigneron artigiano che incarna un'idea di rinnovamento, in controtendenza con il territorio in cui si trova, ovvero la Valle della Loira, più precisamente l'area di Pouilly Fumé, molto legata al passato e alla tradizione. 

Alexandre, dopo aver studiato enologia in Borgogna e una lunga gavetta in cantine in giro per la Francia, acquista alcuni vigneti a Tracy-sur-Loire e li converte praticando i principi dell’agricoltura biodinamica. 

Lavora il suolo soltanto con il suo cavallo Phenomenon, e impronta la sua agricoltura in funzione del minimo interventismo in cantina, per far emergere dai calici la natura più autentica del suo terroir.

Il vitigno principe è il Sauvignon Blanc, da sempre la più nobile varietà a bacca bianca che si coltiva in quest’area geografica, tutte le sue etichette si contraddistinguono per la naturalità dei prodotti, fedele specchio di questa zona.

Oggi Alexandre gestisce 11 ettari vitati e si distingue dagli altri produttori per la vendemmia posticipata; raccoglie solo quando le sue uve raggiungono una maturazione più importante e sono in grado di sprigionare sensazioni più ricche, maggiore densità e intensi aromi tropicali.


Caratteristiche

  • Nome del vino: Pierre Précieuse

  • Annata: 2019

  • Denominazione: Vin de France

  • Provenienza: Francia-Loira

  • Vitigni: Sauvignon blanc 100%

  • Suolo: Calcare e argilla

  • Età media del vigneto: 35

  • Vinificazione e affinamento: Fermentazione spontanea con soli lieviti indigeni, nessuna aggiunta di solfiti. Affinamento: 36 mesi in botti grandi.

  • Grado alcolico: 13,5%

  • Formato: 75 cl