La Bestia 2019 Oriol Artigas

Altre caratteristiche

 La Bestia di Oriol Artigas nasce da una vigna di circa 90 anni; lasciato riposare in parte in acciaio e in parte in legno, è un vino in grado di regalare un assaggio pienamente appagante. Paglierino, con riflessi dorati. Al naso si esprime con sentori di frutta bianca matura e note di frutta secca. Al palato si rivela di buon corpo e carattere; presenta, inoltre, nel finale, una piacevolissima vena salina.


Oriol Artigas è un giovane viticoltore della Catalogna; a circa 15 chilometri da Barcellona, Oriol si occupa di un vigneto di 7,5 ettari, ben esposto alle influenze del Mediterraneo. Oriol è un purista della naturalità: i suoi vini, infatti, non sono né filtrati né chiarificati, e mancano di aggiunta di solfiti. In vigna le varietà presenti sono molteplici; vi si trovano, infatti, garnacha blanca, merlot, syrah e pansa blanca e tutti sono allevati secondi i dettami dell'agricoltura biologica. L'azienda produce, attualmente, circa 25 mila bottiglie. Tutti i vini di Oriol nascono, in definitiva, con l'intento di rispettare il territorio natio; in uno spirito non interventista intendono, inoltre, riportare alla luce le peculiarità, spesso dimenticate, dei vecchi vitigni costieri e rendono omaggio ai tratti distintivi del paesaggio mediterraneo: lasciarseli sfuggire è una vera e propria occasione mancata.


Caratteristiche

  • Nome del vino: La Bestia

  • Annata: 2019

  • Denominazione: VDT Alella Region

  • Provenienza: Spagna

  • Vitigni: Pansa blanca 100%

  • Età media del vigneto: 78 anni

  • Estensione e tipo d’impianto: 20 ha

  • Vinificazione e affinamento: 5 giorni a contatto con le bucce. Lieviti indigeni, 10 mesi sulle fecce in serbatoi di acciaio. Non chiarificato, non stabilizzato, nè filtrato. Nessun solfito aggiunto

  • Grado alcolico: 13,5%

  • Formato: 75 cl

  • Bottiglie prodotte: 1283