Champagne Rosé de Saignée Extra Brut Emmanuel Brochet

Altre caratteristiche

Da uve di proprietà della sorella, una vigna del 1965 nel lieu-dit “La Motelle”, esposizione sud ovest, questo incredibile rosé di stampo naturale, è realizzato da macerazione sulle bucce di 24 ore, vinificazione di 11 mesi sui lieviti indigeni in legno, non filtrato, non collato, bassissimo solfitaggio. Naso di agrumi e frutta rossa, sapido e avvolgente. Prodotto in soli 5176 esemplari.


Nel piccolo villagio di Villers-aux-Noeuds, nella Montagne de Reims, si trova la cantina di Emmanuel Brochet, un vigneron che produce circa 11.000 bottiglie l’anno da due ettari e mezzo, nelle tre varietà classiche coltivate, Pinot Noir, Meunier e Chardonnay. Qui l'approccio alla vitivinicoltura naturale non è semplice esercizio di stile, ma rivela una determinata applicazione. L'innovazione non manca, soprattutto in fase di vinificazione, ma si percepisce chiaramente un fortissimo legame con la tradizione: ecco allora un piccolo torchio “coquard” (quello in legno, a base quadrata) posizionato nel garage di casa e il “parco tonneaux” nella sala adiacente al soggiorno-studio. Tutte le sue cuvée nascono e maturano nel legno per oltre un anno, ma il timbro boisé non è mai troppo evidente e si lega a doppio filo a una verve acido-citrica di incredibile equilibrio.


Caratteristiche

  • Nome del vino: Rosé de Saignée Extra Brut

  • Denominazione: Champagne

  • Provenienza: Francia-Champagne

  • Vitigni: 100% Meunier

  • Età media del vigneto: 60 anni

  • Vinificazione e affinamento: Vinificato e affinato in legno

  • Grado alcolico: 12%

  • Formato: 75 cl

  • Bottiglie prodotte: 5176