Rosso di Montalcino 2019 Il Paradiso di Manfredi

Altre caratteristiche

Il Rosso di Montalcino di Paradiso di Manfredi è un vino rosso potente, espressivo ed elegante. Pieno, fragrante e setoso in bocca, non è nient’altro che un Brunello in miniatura. Si tratta infatti di una botte destinata a Brunello che viene declassata ogni anno da Florio.


Il Paradiso di Manfredi è una piccola azienda familiare situata sul lato esposto a nord/nord-est della collina di Montalcino. L’azienda è costituita da 3,5 ettari di terreno, dove, oltre al vigneto, disposto su sette terrazzamenti a una media di 350 metri di altitudine, trovano posto un’abitazione, ulivi, alberi da frutto, un orto e una piccola coltivazione di zafferano; tutto inserito in un clima secco e mite, ben arieggiato, dove i vigneti sono protetti dai venti freddi. L’azienda, oggi guidata da Florio e dalle figlie Silvia e Gioia, fu acquistata a metà degli anni cinquanta dai genitori di Rossella, Martini Manfredi e la moglie Fortunata.

Il vigneto, che copre circa 2,5 ettari, poggia su un suolo ricco di minerali di derivazione marina (periodo del Pliocene) intervallato da stratificazioni di roccia formatasi circa 30 milioni di anni fa. Per questo viene escluso l’uso di qualsiasi tipo fertilizzante, preferendo un sovescio di erbe spontanee e trattamenti a base di sali di rame e zolfo puro o bagnabile, in quantità sempre molto minori di quelle consentite dal biologico.

Il vino nasce da fermentazioni spontanee in tini di cemento vetrificato grazie all’energia e alle complessità possedute dai lieviti autoctoni e varia di denominazione solo in base al tempo di permanenza in botte. Dai 13/14 mesi per il Rosso di Montalcino, ai 36 per il Brunello, fino ai 48 per il Riserva. I vini di Paradiso di Manfredi non subiscono alcun accomodamento tecnico, decantano e si illimpidiscono naturalmente, sono quindi vini interi, espressione della forza del suolo, dell’energia dei lieviti autoctoni e della potenza del vitigno Sangiovese Grosso, detto Brunello.


Caratteristiche

  • Nome del vino: Rosso di Montalcino

  • Annata: 2019

  • Denominazione: Rosso di Montalcino doc

  • Provenienza: Italia-Toscana

  • Vitigni: Sangiovese

  • Suolo: Conglomerato del Pliocene

  • Età media del vigneto: 30 annio

  • Estensione e tipo d’impianto: 2,5 ha Doppi cordone speronato

  • Vinificazione e affinamento: Diraspatura, pigiatura, fermentazione spontanea e macerazione sulle bucce di 25 giorni in tini di cemento vetrificato dai 25 ai 50 hl. Svinatura, decantazione con illimpidimento naturale e affinamento sulle fecce fini in botti di rovere di Slavonia da 10 hl per 14 mesi.

  • Grado alcolico: 13%

  • Formato: 75 cl