Pecorino Senzaniente 2019 Marina Palusci

Altre caratteristiche

Senza Niente: vino che racconta l’Abruzzo, il suo territorio, senza niente di aggiunto, a partire dalla solforosa. Succo d’uva fermentato e non filtrato, tutto qua. Varietà autoctona delle basse Marche e dell’alto Abruzzo, il pecorino è un’uva generosa, salata, ricca di profumi. Un bicchiere ne chiama un altro. E un altro ancora. Un vino autentico, vero, spontaneo.


Siamo nel comune di Pianella, nel pescarese. Colline argillose e calcaree a quasi 300 m sul livello del mare.

Una terra risparmiata dalla viticultura di massa a causa dei numerosi piccoli frazionamenti di vigneti impiantati e curati solo per uso famigliare. Una lunga storia di famiglia legata al vino, che Marina Palusci prende in mano dal 1989. Nel 2008 si decide di recuperare le vigne di circa 60 anni, ricominciando nel 2009 a produrre vino Montepulciano. Oggi l'azienda consta di 4,5 ettari vitati a Passerina, Montepulciano e Pecorino. Tra il mare e le montagne, le vigne, in un ambiente rispettoso della biodiversità, sono trattate solo con rame e zolfo. Stessa filosofia in cantina, dove le vinificazioni avvengono naturalmente con fermentazioni spontanee e senza additivi.


Caratteristiche

  • Nome del vino: Senzaniente

  • Annata: 2019

  • Denominazione: Colline Pescaresi igp

  • Provenienza: Italia-Abruzzo

  • Vitigni: Pecorino 100%

  • Suolo: Calcareo

  • Età media del vigneto: 25 anni

  • Estensione e tipo d’impianto: 3 ha Guyot

  • Vinificazione e affinamento: Vasche d’acciaio per 3 mesi

  • Grado alcolico: 11%

  • Formato: 0,75 lt

  • Bottiglie prodotte: 2000