La Colline en flamme 2021 Romain Paire

Altre caratteristiche

Questo gamay ci ha stupito per la sua agilità. La Colline en flamme è un rosso di puro piacere con note che rimandano ai frutti di bosco e alle spezie scure e i tannini armoniosi. 

La vinificazione prevede l’utilizzo di uve diraspate per i due terzi. Solo cemento e vetro per questo vino succoso da bere a grandi sorsi che non disprezza le temperature di servizio dei bianchi

Una bottiglia da bere e da bere ancora

Non lontana dalle sorgenti del fiume Loira, nell’estremità meridionale dell’eponima regione vitivinicola, sorge l’AOC Côte Roannaise (1994): un vigneto di 215 ettari coltivati sui suoli di origine vulcanica delle colline che preludono al Massiccio Centrale, tra i 400 e i 500 metri sul livello del mare. Su questi pendii di sabbie granitiche, la famiglia Paire conduce la propria fattoria, tra allevamento di vacche “limousine” e coltura della vite. Quest’ultima attività, divenuta la principale con l’avvento del giovane Romain Paire, conta 18 ettari vitati condotti in biodinamica, in uno scenario serafico e incontaminato. L’uva di riferimento è il gamay saint romain, varietà di gamay in grado di regalare vini meno setosi ma più scattanti rispetto a quelli dei cugini beaujolaise. Le vinificazioni si svolgono senza inoculo e senza solforosa, con utilizzo parziale dei raspi in base all’annata e al vino. Le selezioni parcellari sono maturate in fusti di rovere da 500 litri non nuovi, mentre le altre cuvée sono gestite con cemento o tini tronco conici. Produzione annuale 120/150.000 bottiglie


Caratteristiche

  • Nome del vino: La Colline en flamme

  • Annata: 2021

  • Denominazione: Cote Roannaise AOC

  • Provenienza: Francia-Loira

  • Vitigni: Gamay Saint Romain

  • Suolo: Sabbie granitiche

  • Vinificazione e affinamento: La vinificazione prevede l’utilizzo di uve diraspate per i due terzi. Affinamento in cemento e poi in bottiglia

  • Grado alcolico: 12%

  • Formato: 75 cl