Pomodori passati 314 ml Paolo Petrilli

Altre caratteristiche

POMODORI PASSATI 314 ML

Due terzi di pomodoro tondo Torremaggiorese, un terzo di pomodorini Prunilli scottati insieme alcuni minuti, scolati in cesti di acciaio perché perdano tutto il liquido, passati e confezionati in vasi di vetro con una foglia di basilico fresco. Senza coloranti e conservanti.


L’azienda agricola Paolo Petrilli dal 1990 trasforma in modo artigianale pomodori coltivati esclusivamente nei terreni di proprietà. Con lungimiranza ha compreso sin dall’inizio il valore di una agricoltura sostenibile e ha fatto propria l’idea di produrre attraverso metodi biologici, senza contaminare suolo ed aria, senza impiegare pesticidi e diserbanti. Il grande pomodoro Paolo Petrilli, apprezzato e utilizzato dai più grandi chef del mondo, nasce soprattutto da una straordinaria materia prima, ottenuta recuperando ceppi autoctoni, ovunque soppiantati dalle varietà industriali, meno buone ma più produttive. Un contadino di altri tempi, Ciro Sirena, ha fornito all’azienda i semi delle varietà oggi utilizzate: il Sanmarzano, il Torremaggiorese e il Prunilli, una varietà rustica che cresce in aridocoltura e produce cento quintali a ettaro contro i mille dell'industria. I pomodori vengono raccolti esclusivamente a mano e lavorati artigianalmente, utilizzando solo ingredienti coltivati all’interno dell’azienda.