Fetembulles Jean Pierre Robinot

Altre caratteristiche

Lo Chenin Fêtembulles è una bollicina metodo ancestrale prodotta dal noto vigneron Jean Pierre Robinot. Il visionario del vino naturale ha saputo creare una bottiglia audace e dinamica che aspetta solo di essere stappata, dal sorso potente e secco.

Le uve chenin vengono raccolte a mano da vigne di circa vent’anni d’età, coltivate secondo i principi della biodinamica. In cantina le uve fermentano naturalmente con soltanto i lieviti indigeni in botti di legno di rovere. La fermentazione viene poi bloccata, seguendo la procedura del metodo ancestrale il vino imbottigliato. In bottiglia riprende la fermentazione sui lieviti che dura circa 12 mesi. Dopo questa fase, lo spumante viene sboccato “à la volée”, a mano, bottiglia per bottiglia. Lo Chenin Fêtembulles è un vino senza solfiti aggiunti e non dosato. Si presenta alla vista di un colore giallo paglierino dorato, lievemente torbido. La bollicina è vivace e persistente. Al naso esprime sentori che ricordano la frutta secca, ma in prevalenza i lievitati e la crosta di pane. In bocca è schietto, freschissimo, elegante e minerale. Ha un ottimo potenziale d’invecchiamento ma sin da subito riesce ad esprimere al massimo la propria potenza di beva. 


Jean Pierre Robinot Scopre il vino a 22 anni assaggiando uno Cheval Blanc del '64. Nel '89 apre un'enoteca a Parigi, “L'Ange Vin” per poi conoscere Jules Chauvet, Jaques Neauport e Marcel Lapierre che stravolgono tutta la sua conoscenza del vino. 

Dopo una dozzina d'anni consacrati a difendere i vini naturali, decide di produrli. Ritorna al villaggio natale di Chahaignes in Loira per produrre Jasnieres e Coteau du Loir Blanc.

La pratica in vigna prevede la lavorazione dei suoli, nessun utilizzo di diserbanti, rese basse; i trattamenti sono effettuati con infusi di piante (ortica, salice, felce ed altri) con una minima aggiunta di rame. Le vendemmie sono manuali per permettere la raccolta di grappoli sani e maturi. La vinificazione è totalmente naturale. I vini sono affinati sui lieviti fini da 18 mesi a 3, 4 o più anni al variare del loro potenziale, in botti di rovere vecchie da 220 litri. La fermentazione è lentissima, nelle cantine sotterranee scavate nel calcare esattamente sotto le vigne ad una temperatura costante di 10°-12°. I vini non sono filtrati né chiarificati. I vini spumanti sono vinificati con metodo ancestrale e sboccati a mano. 

Dal 2008 tutti i vini dell'azienda sono privi di solfiti aggiunti in alcuna fase. Ad ogni annata Jean Pierre crea una nuova etichetta per ciascun vino. Ormai sono oggetto di collezionismo tra gli appassionati.

 

 

 


Caratteristiche

  • Nome del vino: Fetembulles

  • Denominazione: Vin de France

  • Provenienza: Francia-Loira

  • Vitigni: Chenin blanc 100%

  • Suolo: Argille su silice e calcare

  • Età media del vigneto: 30 anni

  • Estensione e tipo d’impianto: 10 ha

  • Vinificazione e affinamento: In cantina le uve fermentano naturalmente con soltanto i lieviti indigeni in botti di legno di rovere. La fermentazione viene poi bloccata, seguendo la procedura del metodo ancestrale il vino imbottigliato. In bottiglia riprende la fermentazione sui lieviti che dura circa 12 mesi.

  • Grado alcolico: 11%

  • Formato: 75 cl