Chassagne-Montrachet 2018 Philippe Pacalet

Altre caratteristiche

Chassagne-Montrachet Blanc, 100% chardonnay che già ora regala emozioni, ma che in futuro stupirà ancora maggiormente per complessità e profondità. Le uve fermentano con lieviti indigeni, e svolgono la malolattica in legno, dove poi proseguono ad affinare sui lieviti sino all’imbottigliamento, per un periodo di circa 12 mesi, senza l’aggiunta di solfiti. Un vino di gran classe!


Philippe Pacalet è un artigiano del vino borgognone, noto per gli eleganti vini Pinot noir e Chardonnay.

Pacalet produce circa 30 vini diversi, dai Village verso le più blasonate denominazioni sia nella Côte de Nuits che nella Côte de Beaune. Le ammiraglie del Grand Cru sono Corton-CharlemagneCharmes-ChambertinÉchezaux e Ruchottes-Chambertin.

Pacalet ha iniziato nel 1999, non possiede vigneti ma affitta invece una selezione di appezzamenti con terroir interessanti. Fino al 2007 la vinificazione avveniva in diversi spazi presi in prestito, ma poi Pacalet acquistò una cantina del 19 ° secolo nel cuore di Beaune dalla famiglia de Montille.

In cantina i lieviti naturali si occupano delle fermentazioni. Le uve rosse vengono vinificate in grappoli interi in tini di legno per tre o quattro settimane. L'affinamento avviene in piéces (botti da 228 litri) per 15-18 mesi. Le uve bianche vengono pigiate e depositate prima della fermentazione in botti più grandi. Gli interventi sono minimi in ogni fase e nessun vino viene né filtrato né chiarificato.


Caratteristiche

  • Nome del vino: Chassagne-Montrachet

  • Annata: 2018

  • Denominazione: Chassagne-Montrachet

  • Provenienza: Francia-Borgogna

  • Vitigni: Chardonnay

  • Grado alcolico: 12,5%

  • Formato: 75 cl