Bourgogne rouge 2018 Robert Chevillon

Altre caratteristiche

Dai lieux-dits Les Maladières e Petit Chaliot. Come  accade frequentemente presso i migliori produttori in Borgogna, al “semplice” Bourgogne vengono dedicate cure particolari, considerandolo il biglietto da visita dell’azienda. Uno dei più affidabili bourgogne dell’intera Cote d’Or.


La origini del Domaine risalgono ai primi del ‘900 con Symphorien Chevillon, e di generazione in generazione si arriva all’anno 1990,  quando Robert Chevillon crea la attuale società insieme ai figli Denis e Bertrand. Dal 2003, con il ritiro di Robert, l’azienda è condotta dai figli. Attualmente vengono coltivati circa 13 ettari, tutti nel comune di Nuits St.Georges, secondo il metodo della lutte raisonnée. La vinificazione prevede diraspatura totale, breve macerazione a freddo prefermentativa, 18 mesi in pieces borgognone, con percentuale di legno nuovo non superiore al 30% per i 1er crus. Uso contenuto dei travasi, normalmente dopo la conclusione della fermentazione malolattica e poi subito prima dell’imbottigliamento.

Lo stile del Domaine, pur mantenendo intatto lo spirito più autentico dei Nuits-St.Georges tradizionalmente destinati al lungo invecchiamento, tende a privilegiare il frutto e la finezza.  Vini, quindi,  non sono esclusivamente austeri e virili, come molti dei Nuits-St. Georges d’antan, ma perfettamente equilibrati, con tannini fini ed eleganti ed un frutto di grande purezza.

 


Caratteristiche

  • Nome del vino: Bourgogne rouge

  • Annata: 2018

  • Denominazione: Bourgogne rouge

  • Provenienza: Francia-Borgogna

  • Vitigni: 100% Pinot noir

  • Suolo: Argilla e marne

  • Grado alcolico: 12,5%

  • Formato: 75 cl