Atanasius 2018 Gut Oggau

Altre caratteristiche

Il Burgenland Atanasius firmato Gut Oggau prende il nome, come tutti gli altri prodotti della stessa azienda austriaca, da un componente della famiglia dei precedenti proprietari della tenuta. Cuvè rossa a base di Blaufrankish e Zweigelt, vinificato senza aggiunta di anidride solforosa. Rubino intenso. Prodotto seguendo i dettami dell'agricoltura biodinamica. Al naso ampio e piacevolmente ricco, con sentori di frutti di bosco e note speziate più pungenti. Al palato di buon corpo, suadente e di ottima persistenza. E' un vino morbido e di chiara finezza, in grado di diventare, con gli anni, ancora più maturo e corposo.


Stephanie e Eduard Tscheppe-Eselböck hanno rilevato a Oggau, in Austria, nel 2007, una proprietà risalente al XVII secolo; quest'ultima vanta, oggi, una superficie vitata di circa 14 ettari ed è coltivata, fin dagli inizi, secondo i dettami dell'agricoltura biodinamica. Sebbene Stephanie provenga da una famiglia di celebri ristoratori ed Eduard abbia alle spalle una lunga tradizione vitivinicola famigliare, la prima vendemmia fu per entrambi un vero e proprio azzardo in quanto non conoscevano a fondo le caratteristiche pedoclimatiche della regione e ignoravano quali risultati si sarebbero potuti ottenere in cantina. Col passare degli anni però, accumulando sempre maggiore esperienza, i prodotti di qualità non sono tardati ad arrivare; le loro cuvée, prodotte a partire da varietà come blaufränkisch, zweigelt, grüner veltliner, weissburgunder e gewürztraminer, sono dedicate ai vari componenti della famiglia dei precedenti proprietari della tenuta e le etichette-ritratto sono tanto ammirevoli da essere state esposte alla mostra "Design & Wine" del Museum of Modern Art di San Francisco. I vini sono tutti espressione di una ben precisa parcella, con l'intento di dare al terroir il peso che merita. Stephanie e Eduard, poi, oltre a non usare fertilizzanti o pesticidi di sintesi, in vigna adottano i tradizionali trattamenti biodinamici seguendo il calendario lunare, e in cantina prediligono fermentazioni spontanee, a partire da lieviti indigeni. 


Caratteristiche

  • Nome del vino: Atanasius

  • Annata: 2018

  • Denominazione: Burgenland

  • Provenienza: Austria

  • Vitigni: bläufrankisch, zweigelt

  • Vinificazione e affinamento: Fermentazione spontanea con soli lieviti indigeni. Non filtrato, nessun solfito aggiunto

  • Grado alcolico: 14%

  • Formato: 75 cl